Borgo Sabotino

E’ morto oggi, alla clinica San Marco, Tonino Castegini sconfitto da una malattia terribile che, in poche settimane, non gli ha lasciato scampo. Castegini era presidente dell’associazione “Riviera di Latina” con la quale da ben 17 anni organizzava l’amatissima “Notte di Fuoco” sul lungomare di Latina.  “Con Tonino si è spenta una parte di me. Questa è una delle notizie che mai vorresti ricevere. Con Tonino abbiamo compiuto un pezzo importantissimo di vita – spiega Renzo Scalco, vice presidente dell’associazione Riviera di Latina – e sapere di non poter più sentire la sua voce o ascoltare i suoi consigli o le sue arrabbiature toglie l’ossigeno.

Latina ha perso un riferimento importante, una persona che non si è mai risparmiata pur di vedere la sua città migliorare, ogni giorno, nelle piccole cose. Era uomo di squadra Tonino e in quella squadra portava i valori che lo hanno sempre contraddistinto nella vita pubblica e privata. Alla moglie Antonella ed ai figli Riccardo e Valentina il mio abbraccio forte”. Un uomo dal carattere coriaceo e il cuore enorme che amava la sua città e sino all’ultimo giorno si è fatto in quattro per vederla crescere all’insegna dello sviluppo e della realizzazione delle potenzialità ce l’hanno sempre contraddistinta. Tonino, che ho avuto l’onore di conoscere presentando per ben sei edizioni proprio la “Notte di Fuoco” a Latina, lascia una ferita aperta in tutti coloro che hanno avuto la possibilità di conoscerlo. A volte sembrava burbero ma sotto quegli occhiali i suoi occhi brillavano di una dolcezza infinita. Si arrabbiava sempre quando vedeva amministratori che a Latina e di Latina sembravano disinteressarsi. Parlavamo a margine dell’evento delle sue passioni tra cui i motori e le due ruote ma anche di quella sensazione di libertà che le moto ci hanno sempre trasmesso. Una persona gentile, innamorata della sua famiglia, di cui sentiremo la mancanza. Ciao Tonino, corri veloce come hai sempre fatto anche lassù nel cielo, se sentiremo qualche borbottio sapremo che qualcuno ti ha fatto arrabbiare. Latina ha perso una parte importante di se stessa. Alla famiglia le sentite e sincere condoglianze dell’editore e del direttore di Latinaquotidiano.it. Latinaquotidiano.it - 22.05.2020


Il Borgo di una volta