www.borgosabotino.it

 
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

SABOTINO BASKET SERIE “D”

NOMEN ANGELS ROMA – CDF SABOTINO BASKET  64-74

Con una superlativa terza frazione il CDF Sabotino Basket mette un considerevole solco tra loro e gli avversari rifilando un distacco di quindici lunghezze ed amministra saggiamente il vantaggio che è sufficiente per cogliere una prestigiosa affermazione sul terreno della Nomen Angels, affermazione che serve per poter riaprire quindi prepotentemente i giochi nei quarti di finale dei play-off per la promozione in C2. Dopo la inaspettata battuta di arresto casalinga rimediata domenica scorsa con un canestro sul filo della sirena, i borghigiani erano chiamati a ribaltare il fattore campo contro una squadra galvanizzata dal risultato ottenuto e sostenuta in casa prpria da un tifo incessante. Il primo quarto è contraddistinto da infiniti errori dei ragazzi di Guratti in fase realizzativa, sia dalla media distanza e ancor di più dalla lunetta ed in difesa, dove si è alquanto distratti e assente ingiustificata è la collaborazione: la paura della eliminazione al primo turno indebolisce le gambe ed offusca la mente ed il Nomen Angels sembra in grado di approfittarne per prendere il largo, grazie anche ad una ottima seconda frazione in cui mette in mostra le cose migliori con i vari Lattanzi, Trenta e D'Orazio. Come detto, nel terzo quarto il Sabotino fa vedere le cose più belle con realizzazioni a raffica di Nardi, Lupoli e Guerrini, quest'ultimo alla sua migliore prestazione stagionale; in simbiosi sale in cattedra anche la difesa, in grado di chiudere tutte le vie di accesso all'area pitturata, situazione che innervosisce gli avversari che, disorientati, non riescono più a trovare il bandolo della matassa. Il Sabotino c'è e lo dimostra con una condotta di gara tendente essenzialmente a mantenere il divario acquisito, senza più spingere sull'acceleratore e ragionando sapientemente su ogni pallone; i capitolini ricorrono quindi al fallo sistematico, soprattutto su Croatto che, dalla lunetta non sbaglia e realizza da quella posizione dieci  dei quattordici punti segnati. Sabotino riconquista meritatamente il fattore campo per quella che sarà la “bella” da dentro o fuori: chi vince va avanti, chi perde va a casa, l'appuntamento è per sabato 3 Marzo alle ore 20,00. Da non perdere, in tutti i sensi!

 

chi è on-line

 16 visitatori online

Sostieni il Borgo

Importo: 


Banner

passo genovese