www.borgosabotino.it

 
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

SABOTINO BASKET SERIE “D”

CDF SABOTINO BASKET – NOMEN ANGELS ROMA  84-88

Sabotino dice addio, nei quarti di finale dei play-off per la promozione in C2, e saluta in maniera davvero inaspettata ed a sorpresa la competizione con una sequenza che lascia increduli tutti quelli che hanno avuto modo di seguirne le tre fasi: in gara 1, con i favori del pronostico e con il vantaggio del campo amico i ragazzi di Marco Guratti giocano una brutta partita e lasciano i due punti ai romani del Nomen Angels con un canestro  sul suono della sirena (65-67). Si va a gara 2 ed il Sabotino dimostra le sue reali potenzialità affrontando l'incontro con la giusta grinta, determinazione e voglia di vincere; 64-74 il risultato finale e  riconquistato quindi con autorità il vantaggio del fattore campo. Il fattore campo ed il pubblico delle grandi occasioni però non intimoriscono più di tanto la coriacea e ben impostata formazione di Fabio Belisario che gestisce con una buona circolazione di palla i possessi e sa approfittare delle lacune evidenziate dai padroni di casa sulle continue penetrazioni e scarichi su uomini lasciati troppo spesso da soli, mentre nel Sabotino il solo Nardi è all'altezza della situazione. Gli oratoriani conducono per tutto l'arco del match senza grandi patemi d'animo finchè si giunge senza eccessivi scossoni a quattro minuti dalla fine con gli ospiti avanti di 14 punti, quando improvvisamente i borghigiani escono dallo stato comatoso e decidono che è forse arrivato il momento di giocare, perchè non farlo prima? Si alza improvvisamente il ritmo della gara, si pressa ovunque, si chiudono gli spazi, si rubano palloni su palloni, salgono in cattedra in questo frangente Croatto e Silvestri autori di veloci contropiede e deliziosi “assist” ed in men che non si dica, a trenta secondi dal termine si è sul -2 (84-86) e, come se non bastasse, anche la palla in mano per tentare di riacciuffare l'incredibile partita ma l'ultimo goffo tentativo in penetrazione,  la scelta poteva e doveva essere migliore, si va ad infrangere sul muro degli ospiti che ripartono in contropiede e, con Bontempi a realizzare tranquillamente, fermano il tabellone sul 84-88 per il meritato successo di D'Orazio e compagni. Purtroppo per questa delicata gara il Sabotino ha perso nei primi minuti dell'incontro il valido apporto di Pierluigi Lupoli, uno dei suoi atleti attualmente più in forma, a causa di un fortuito colpo al setto nasale, dopodichè viene impiegato a sprazzi ma la sua prestazione ne risente in lucidità ed addirittura nell'ultimo quarto riceve una ulteriore testata sul setto nasale ancora dolorante che lo costringe ad abbandonare il terreno di gioco per essere trasportato in ambulanza all'Ospedale Civile di Latina: la diagnosi è di frattura scomposta delle ossa nasali per cui sarà necessario intervento chirurgico, a presto ed auguri di pronta guarigione per lui. Il Sabotino si ferma, Nomen Angels va avanti ed incontrerà in semifinale il Basket Anzio.

 

chi è on-line

 17 visitatori online

Sostieni il Borgo

Importo: 


Banner

passo genovese