www.borgosabotino.it

 
  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Cronaca

Latina, una prova di evacuazione della scuola “Fabiano” finisce nelle aule dei Tribunali

Borgo Sabotino

A metà ottobre di tre anni fa, all’Istituto Comprensivo “Vito Fabiano” di Borgo Sabotino, decidono di fare una prova di evacuazione dell’Istituto. Prove che ogni tanto vengono messe in atto per la tranquillità di tutti. Nel caso dovesse succedere qualcosa, infatti, studenti e insegnanti sanno poi come si devono muovere senza farsi prendere dal panico.  Ma a quanto pare quel giorno, qualcuno che ha delle difficoltà a muoversi e viene lasciato solo. Anzi, sola. L’insegnante  Maria Concetta Majmone, è ipovedente e insegna inglese in quell’istituto da ben 17 anni. Ha difficoltà ad affrontare quel percorso perché ci sono 24 scalini  e a quanto pare, nessuno ha considerato “le adeguate misure di sicurezza previste dalla legge in favore di lavoratori disabili, tra le quali la figura di un assistente per emergenze reali o simulate”.

Leggi tutto...
 

Caporalato, obbligo di firma per un imprenditore agricolo di Latina

Le indagini dei carabinieri sono state intraprese a seguito di un controllo presso un’azienda agricola a Borgo Sabotino

Carabinieri del Comando Provinciale di Latina, unitamente a quelli del locale Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, nella mattinata di ieri  hanno dato esecuzione ad un'ordinanza dispositiva dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.  Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale di Latina, Dott. Pierpaolo Bortone, su richiesta del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Latina, Dott.ssa Cristina Pigozzo, nei confronti di un imprenditore, D.B. P., 74 enne di origini campane da tempo trapiantato a Latina, ritenuto responsabile di "intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro" (c.d. caporalato).

Leggi tutto...
 

La protesta dei migranti ospitati dalla coop di Salvatore Buzzi

Borgo Sabotino

Avevano annunciato una manifestazione di protesta in piazza della Libertà, sotto la sede della Prefettura, che invece ieri mattina si è concretizzata nelle rimostranze di un gruppo di giovani profughi ospiti del centro di accoglienza di Borgo Sabotino. Da alcuni giorni sono costretti a fare i conti con problemi rilevanti sia sulla qualità del cibo che per l'approvvigionamento idrico. Ed è il motivo per cui hanno chiesto ulteriori controlli all'ufficio della Prefettura di Latina che segue gli affidamenti alle associazioni e alle coop per l'accoglienza dei migranti, che da ottobre hanno superato le 2900 unità, circa 400 in più rispetto alle previsioni di inizio anno.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 41

chi è on-line

 17 visitatori online

Sostieni il Borgo

Importo: 


Banner

passo genovese