Il materiale prodotto nell'impianto di borgo Sabotino quando era ancora in funzione è stato cementato e stoccato nel deposito temporaneo

Ulteriore passo avanti nell’iter di totale smantellamento della centrale nucleare di borgo Sabotino. Sogin ha illustrato questa mattina alla presenza del sindaco Damiano Coletta le operazioni di estrazione e condizionamento dei fanghi radioattivi del sito Ad illustrare l’attività la responsabile del programma Romina Quintiliani e l’operatio manager delle centrali di Latina e del Garigliano Agostino Rivieccio. L’attività, hanno spiegato i tecnici, è stata svolta attraverso l’impianto Leco -Latina Estrazione Condizionamento - appositamente progettato e realizzato da Sogin per estrarre e condizionare in matrice cementizia circa 15 metri cubi di fanghi radioattivi che erano stoccati in un serbatoio interrato in acciaio inox.

Sono previsti lavori urgenti di messa in sicurezza delle fasce frangivento di proprietà regionale radicate lungo l’arteriaSono previsti lavori urgenti di messa in sicurezza delle fasce frangivento di proprietà regionale radicate lungo l’arteria

Chiusure e variazioni alla viabilità sulla strada provinciale Fogliano - Borgo Sabotino a Latina a partire da lunedì 2 maggio. A darne notizia la Provincia che ha annunciato una serie di lavori urgenti di messa in sicurezza delle fasce frangivento di proprietà regionale radicate lungo l’arteria. Proprio per “consentire lo svolgimento in condizioni di sicurezza” degli interventi, quindi, il Settore Viabilità e Trasporti della Provincia ha disposto la chiusura al traffico nelle ore diurne dei tratti interessati.

Focus sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, sulla convenzione dell'Onu e sul cyberbullismo

Prosegue l'attività dei carabinieri del comando provinciale di Latina nelle scuole del territorio, sul tema la "Cultura della legalità". Si tratta di iniziative realizzate nell'ambito del protocollo d0intesa tra l'Arma e il ministero dell'Università e della Ricerca. Il comandante del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Latina, il tenente Monica Loforese, insieme al luogotenente Antonio Persichino e al luogotenente Vincenzo Colazzo, alla guida della stazione di Borgo Sabotino, ha partecipato all'incontro didattico con gli studenti dell’istituto comprensivo “Vito Fabiano” del borgo, con circa 80 studenti in presenza nell'aula magna dell’istituto.

Approvata la proposta del centrodestra di riservare i fondi della servitù della centrale nucleare ai borghi dell’area nord, vale a dire Grappa, Sabotino, Santamaria, Bainsizza, Montello Ferriere.

E' stata approvata all’unanimità nel corso dell’ultima seduta della Commissione Lavori Pubblici in Comune a Latina la proposta del centrodestra di riservare le risorse del ristoro della nucleare ai borghi dell’area nord della città (Grappa, Sabotino, Santamaria, Bainsizza, Montello Ferriere). Soddisfazione è stata espressa dai consiglieri di centrodestra membri della Commissione, Patrizia Fanti e Gianfranco Antonnicola (FdI), Massimiliano Carnevale e Roberto Belvisi (Lega), Vincenzo Zaccheo e Dino Iavarone (Latina nel Cuore).

Lo slogan dell’iniziativa del Comune è “Prenimi, leggimi, riportami o consegnami ad altro lettore”. Dove si possono trovare le casette

Bookcrossing a Latina dove il Comune ha installato quattro casette per lo scambio dei libri in diversi punti della città. Lo slogan dell’iniziativa è “Prenimi, leggimi, riportami o consegnami ad altro lettore”. La selezione dei libri per bambini e ragazzi è fatta da Nati per Leggere e prima testimonial dell’iniziativa è stata l’assessora alla Cultura Laura Pazienti. Le quattro casette di bookcrossing sono state posizionate nel parco Berlinguer di via Milazzo, all’interno dell’area recintata di Parco San Marco, presso la Casa di Quartiere di Borgo Sabotino e nel cortile della biblioteca comunale di Latina Scalo, in via del Murillo.

Il Borgo di una volta

  • IP: 35.170.82.159
  • Browser: Unknown
  • Browser Version:
  • Operating System: Unknown

22-05-2022