Il sinistro a Borgo Sabotino, Latina. La vittima, investita da un Doblò lungo strada del Pantanello, è un 60enne

Un'altra tragedia sulle strade pontine, dove questa mattina, 1 novembre, un uomo ha perso la vita. L'incidente si è verificato lungo strada del Pantanello, a Borgo Sabotino. Un uomo di 60 anni  è stato travolto da un veicolo mentre era in bici ed è morto sul colpo. A ricostruire la dinamica del sinistro sono stati gli agenti di polizia locale intervenuti per i rilievi. Il 60enne era in sella alla sua bicicletta e aveva appena imboccato la strada, a pochi metri da casa sua, quando è stato investito da un furgone Fiat Doblò, guidata da un 57enne del posto, che percorreva la carreggiata.

Un'escalation di colpi si è registrata in particolare a Borgo Sabotino, dove diversi residenti hanno segnalato l'incursione dei ladri

Colpi in serie nelle abitazioni alla periferia di Latina. La zona presa di mira dalle bande sembra essere in particolare quella di Borgo Sabotino, dove i residenti hanno segnalato furti già dalla scorsa settimana, nelle notti di giovedì e venerdì. I malviventi, da quanto si apprende, avevano provato a entrare in tre abitazioni del borgo, ma il colpo è andato a segno soltanto in una, di proprietà di un consigliere comunale di Latina, mentre in altri due casi sono stati messi in fuga dalla presenza dei proprietari.

Sabato il primo incendio, lunedì sera il secondo, proprio in concomitanza con le operazioni di voto a Latina. Nel 2017 un esposto in questura dell'allora sindaco per i sospetti dovuti alle rinunce degli imprenditori vincitrici del bando

Due roghi identici a distanza di 48 ore che mandano completamente in fumo le strutture in legno dei chioschi il primo e il quinto, appena allestiti nel tratto di lungomare compreso tra Capoportiere e Rio Martino. Tutto questo accade in una città che è alle prese con il voto per eleggere il sindaco e il consiglio comunale (sabato, il giorno prima dell'apertura delle urne; lunedì sera con lo scrutinio ancora in corso) e a un anno esatto dalla scadenza delle concessioni demaniali che erano state affidate nel 2018 con un bando del Comune. Ci sono elementi sufficienti per delineare un quadro inquietante che lascia presagire non solo una pista dolosa ma una precisa strategia criminale finalizzata a colpire gli operatori balneari prima dell'avvio ufficiale della nuova stagione balneare e a imporre un clima di intimidazione. Non è tutto. Il primo chiosco ha una storia particolare che vale la pena ricordare. Nel 2017 una prima società aggiudicataria di quella concessione demaniale aveva rinunciato.

La ragazza era rimasta coinvolta, insieme al fratello, in un sinistro avvenuto sulla via Litoranea, a Borgo Sabotino, il 1 marzo scorso

L'incidente con lo scooter era avvenuto il 1 marzo scorso, intorno alle 8 di mattina lungo la via Litoranea, all'altezza di Borgo Sabotino. Sara Pellizon, 18 anni, era apparsa subito molto grave e per lei si era reso necessario il trasferimento all'ospedale Gemelli di Roma a causa del trauma cranico riportato. Dopo due settimane di coma purtroppo la giovane non ce l'ha fatta. Le sue condizioni si sono aggravate e la ragazza si è spenta oggi, 15 marzo, nel reparto Rianimazione dove era stata ricoverata. La notizia è circolatata nelle ultime ore e ha lasciato increduli conoscenti e amici.

Un uomo di 43 anni è stato trovato con il cappio al collo in un appartamento a Borgo Sabotino

Tragedia ieri a Latina, dove un uomo è stato trovato impiccato all'interno di un appartamento del consorzio San Lorenzo, a Borgo Sabotino. Si tratta di un 43enne residente a Frosinone. L'uomo era solo nella casa al mare di proprietà della sua famiglia di origine. Da qualche giorno si era allontanato dalla sua residenza senza dare notizie, con la volontà evidentemente di raggiungere l'appartamento a Latina e maturando il proposito di compiere un gesto estremo.

Il Borgo di una volta

  • IP: 44.221.73.157
  • Browser: Unknown
  • Browser Version:
  • Operating System: Unknown

23-06-2024