Tragedia intorno alle 16 al lido di Latina. Un uomo si è tolto la vita con un colpo d’arma da fuoco.

L’episodio si è verificato sotto il ponte del canale Mascarello, in strada Valmontorio a Foce verde. La vittima è stata trovata accasciata a terra da alcuni passanti che hanno chiamato immediatamente i soccorsi. Poco dopo sul posto è intervenuto il personale medico del 118 e la Polizia ma, per l’uomo, non c’era più nulla da fare.

Macabro rinvenimento questo pomeriggio intorno alle 15 a Latina. Uno scheletro umano è stato ritrovato sul lungomare a Foce Verde in avanzato stato di decomposizione. La scoperta è stata fatta da un passante che ha avvertito subito le forze dell’ordine. Sul posto è arrivata poco dopo la Polizia che ha transennato la zona e avviato le indagini per cercare di risalire all’esatta identità del corpo.

Un uomo di 56 anni è stato arrestato ieri dagli agenti della squadra mobile di Latina in esecuzione di un’ordinanza emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il tribunale di Latina. L’uomo, pregiudicato, è stato arrestato a seguito di un’attività di indagine dei poliziotti della Questura, che ha evidenziato i comportamenti violenti dell’uomo, consistenti in ripetuti maltrattamenti fisici e psichici ai danni della moglie. In particolare, nel settembre 2014, il tunisino, dopo essere rincasato ubriaco, senza alcun motivo, aggrediva e malmenava la moglie strappandole i capelli.

Incidente stradale nella notte tra sabato e domenica al lido di Latina. A rimanere coinvolto, riportando gravi conseguenze, un cittadino polacco, di 62 anni, ma da tempo residente nel capoluogo. Il sinistro alle porte di Borgo Sabotino. L’uomo, al voltante della propria Fiat 500 vecchio modello, percorreva strada Macchia Grande da Borgo Santa Maria verso il litorale, quando ha perso il controllo dell’auto all’altezza della rotatoria all’incrocio con strada Alta.

Un vasto incendio partito da alcuni campi ha interessato un cospicuo numero di serre a Borgo Sabotino, nel Comune di Latina. Danni stimati nell’ordine delle centinaia di migliaia di euro, per le attività interessate dalle fiamme. Ancora da chiarire le cause del rogo. Paura fra i residenti della zona che hanno visto le fiamme arrivare pericolosamente nei pressi delle proprie abitazioni.

Il Borgo di una volta